Problemi di coppia e amore

Problemi di coppia e amore

LE ESPERIENZE INFANTILI INFLUENZANO LA COPPIA

Le prime esperienze nell’infanzia influenzano la costruzione del proprio stile di personalità  e dell’attaccamento. Il tipo di attaccamento è responsabile della modalità di porsi in relazione con gli altri nell’età adulta e di conseguenza nella coppia.

Bader e Pearson comparano lo sviluppo del bambino nei primi tre anni di vita con quello dell’amore di coppia, secondo il modello di Margaret Mahler (1978). Le basi dell’attaccamento si costruiscono nei primi tre anni di vita del bambino e gli autori lo comparano con quello degli adulti. Ogni coppia passa attraverso queste fasi che la portano dall’innamoramento al raggiungimento di un rapporto d’amore adulto. In certi casi la coppia può fermarsi a una di esse, senza evolvere a quella successiva, soprattutto quando non ci sono figli. Vedi l’articolo “Quanto dura l’amore“.

IL DISTURBO RELAZIONALE

Il disturbo relazionale inizia a strutturarsi nell’infanzia, nel momento della separazione dalla figura di riferimento, che normalmente è la madre. Un semplice allontanamento di qualche ora o giorno può allarmare il bambino a tal punto da manifestare atteggiamenti di chiusura e isolamento o pianto incontrollabile, aggressività, paura intensa o ansia a seconda del temperamento del bimbo e il tipo di relazione che intercorre fra lui e il genitore.

Tali reazioni si definiscono comportamenti di attaccamento e si attivano quando il genitore si allontana dal bambino nei primi tre anni di vita. Essi diventano la base degli atteggiamenti che continuerà a manifestare anche da adulto in caso di separazione dalla figura significativa (affettiva).

Gli individui con un attaccamento insicuro elaborano le informazioni secondo le aspettative che hanno costruito a partire dalla relazione con la propria famiglia. Poiché si aspettano, in base alle loro prime esperienze infantili, di non poter essere confortati o di essere minacciati, per la loro serenità hanno necessità di escludere dall’elaborazione le informazioni che potrebbero far attivare il sistema di attaccamento, che è insicuro. In caso di tradimento la persona che vive questo attacco alla relazione di coppia può avere maggiori difficoltà degli individui con attaccamento sicuro in quanto percepisce la realtà in modo totalmente negativo e senza speranza, impedendogli di investire energie per una ristrutturazione delle modalità relazionali della coppia. Vedi l’articolo sul tradimento.

Anche gli individui con attaccamento sicuro elaborano le informazioni a partire dalle loro esperienze precedenti con la propria famiglia, ma si aspettano di trovare conforto e un rifugio sicuro al quale fare riferimento in caso di difficoltà.

Successivamente, in adolescenza, i vecchi schemi relazionali possono essere modificati e resi più o meno adattabili alle richieste dell’ambiente esterno a seconda della capacità del contesto di accogliere e riconoscere i bisogni essenziali del ragazzo senza attaccarlo o svalutarlo nel suo modo di essere.

Dott.ssa Patrizia Baroncini L.D.

© Patrizia Baroncini L.D. Psicologo Psicoterapeuta 2016. - Tutti i diritti sono riservati. Privacy Policy